PHURPA (dal tibetano: “chiodo, cuneo”)

Nel rituale del buddhismo tibetano il phurpa è un pugnale a tre lame e rappresenta la forza che doma i demoni. In quanto simbolo del mutamento immediato di forze negative, esso stà al centro di un sistema di esercizi meditativi. Il Phurpa autentico si compone di una lama triangolare e di un manico modellato secondo il modello del Dorje con alla sommità la testa di una divinità terrifica. I tre lati della lama simboleggiano la distruzione dei tre veleni che ottenebrano la mente – ignoranza, attacamento e odio - . Questo pugnale e’ in grado di assorbire l’anima del demone così da poter distruggere le forze demoniache senza distruggere quanto di buono esiste in ogni essere.  In questo modo l’atto simbolico di uccidere diventa un’azione motivata dalla misericordia. Oltre ad essere un oggetto di culto del buddhismo tibetano, il phurpa assume una grande rilevanza anche nella tradizione sciamanica nepalese.