Descrizione

Campana Tibetana vecchia con all’esterno il mantra OM Mani Padme Hum e all’interno gli occhi del Buddha

Peso: 750 gr circa
Dimensioni: diametro 19,5 cm, altezza 9,5 cm

Nota: FA#

Frequenza: 91 Hz

Materiale: lega 7 metalli

Provenienza: Nepal / Tibet

Epoca: fine ‘900

Nel prezzo è incluso l’apposito bastoncino in legno rivestito in parte di velluto

ཨོཾ་མ་ཎི་པ་དྨེ་ཧཱུྃ

OM Mani Padme Hum è uno dei mantra più popolari al mondo.

Oltre ad essere il mantra della compassione e della misericordia, è una potente protezione e contiene anche i segreti per lo sviluppo spirituale.

OM Mani Padme Hum è spesso scritto su pietre e bandiere. Le persone mettono queste bandiere e pietre dentro e intorno alle loro case per proteggersi. Il tasso di vibrazione del mantra è così elevato che ha un effetto purificante.

L’OM è composto da tre lettere: A, U, M. Simboleggia il corpo, la parola e la mente. Lavorando sui nostri pensieri, parole e azioni, possiamo purificarci per raggiungere il corpo, la parola e la mente pura ed elevata di un Buddha.

Mani significa gioiello. Proprio come un gioiello rimuove la povertà, la sofferenza e gli ostacoli nei nostri pensieri, parole e azioni. Purifica la nostra luce interiore, la compassione e la volontà di fare del bene.

Padme significa Loto. Simboleggia la saggezza. Proprio come un loto cresce nel fango ma non è influenzato dai difetti del fango, la saggezza ci mette in uno stato di non contraddizione.

Hum indica indivisibilità. La purezza può essere raggiunta da un’unità indivisibile di metodo e saggezza. Questo è il modo in cui il corpo puro, esaltato, la parola e la mente di un Buddha possono essere raggiunti.

Om è il suono divino. La ripetizione del mantra Om eleva la coscienza. Il corpo mentale, il corpo emozionale e il corpo energetico diventano più luminosi e il loro tasso di frequenza aumenta. Mani significa gioiello. Padme significa fiore di loto. Hum è un’affermazione tibetana come “So Be It” o “Amen”. “

Il canto del mantra Om Mani Padme Hum purifica il corpo mentale, il corpo emozionale, il corpo energetico e il corpo fisico. Questo ti dà la chiarezza di cui hai bisogno per come raggiungere i tuoi obiettivi.

L’effetto a lungo termine è la purificazione di diverse debolezze come l’orgoglio spirituale e la disonestà verso sé stessi e verso gli altri, pregiudizi, credenze superstiziose.

Occhi del Buddha
Nella tradizione buddhista si usano gli occhi di Buddha per allontanare il male.

Gli occhi del Buddha raffigurano la forza spirituale e la capacità del Buddha di vedere in ogni dove per proteggere i suoi fedeli, anche se per il Buddha il semplice aggettivo “fedeli” non avrebbe molto a che vedere poiché egli rispettava ogni forma di vita al di là di ciò che gli altri credessero o che credessero in lui o no.

I due occhi del Buddha, rafforzati dal punto in mezzo ad essi che raffigura il terzo occhio, vengono sempre raffigurati ai quattro lati degli edifici sacri chiamati Stupa, che racchiudono l’intero universo nel simbolismo che li genera e di cui sono costituiti.

Gli occhi del Buddha portano anche un simbolo strano a noi occidentali che indica in sanscrito il numero uno che simboleggia l’unità di ogni cosa creata così come il fatto che esista una sola strada per giungere all’illuminazione del Buddha.

Queste campane risalgono circa alla fine del ‘900, ognuna di queste ha un suono unico e particolare dovuto alla fusione eseguita singolarmente con piccoli crogioli. I 7 metalli non venivano amalgamati in maniera omogenea e questa lavorazione artigianale forniva al prodotto finale caratteristiche speciali, questa tecnica è andata ormai persa. Il decoro, eseguito in periodo successivo, è stato realizzato nel seguente modo: la campana veniva ricoperta di cera, una volta eseguita l’incisione sulla cera stessa, alla campana veniva fatto un breve bagno in acido in modo da rendere il decoro in rilievo e lasciare assolutamente inalterate le caratteristiche musicali della campana.