Descrizione

Statua del toro Nandi

Dimensioni: 4 x 17, altezza 18 cm

Materiale: legno dipinto

Provenienza: Nepal

Epoca: primi ‘900

Nandi

Il toro Nandi è la mitica cavalcatura di Shiva. Viene rappresentato con il colore bianco (simbolo di purezza) e le sue zampe rappresentano l’amore, la pace, la verità e la rettitudine. Nella simbologia induista il toro rappresenta sia la forza che l’ignoranza e il fatto che Shiva lo utilizzi come proprio veicolo significa che la figura divina è atta a rimuovere l’ignoranza e a concedere la forza ai propri discepoli. Un brano dei Purana racconta che Shiva e Parvati stessero giocando ai dadi e Nandi era stato eletto a giudice per proclamare il vincitore della partita. Egli dichiarò Shiva vincitore, anche se la partita era stata vinta da Parvati. Indignata da questo comportamento, Parvati gli lanciò una maledizione condannandolo a morire di una malattia incurabile. Nandi si prostrò ai piedi di Parvati e chiese di essere perdonato. Quest’ultima gli disse che per essere perdonato avrebbe dovuto offrire il suo cibo preferito a Ganesh il giorno del suo compleanno; in questa occasione Nandi lo venerò e gli offrì l’erba verde da lui preferita, ottenendo così il perdono di Parvati.